GP Cina: Le Mercedes tornano davanti a tutti

gp-cina1-37165_0x410

A Shanghai Vettel e Raikkonen subito dietro

 

Finita la “ricreazione” di Sepang, Hamilton e Rosberg tornano a dominare nel Gran Premio di Cina piazzando la seconda doppietta stagionale dopo quella d’esordio a Melbourne. Non è sicuramente un GP da buttare per la Ferrari, che si consolida seconda forza del Mondiale, con Vettel e Raikkonen , rispettivamente 3° e 4° , che si confermano gli unici veri ostacoli tra le due frecce d’argento e il titolo. Alla partenza Hamilton conferma la pole su Rosberg , grande scatto di Raikkonen che infila entrambe le Williams e si porta in quarta posizione a ridosso del compagno di scuderia; nella serie di pit-stop le posizioni non cambiano con Rosberg che mantiene con qualche fatica (e qualche polemica in casa Mercedes) il 2°posto su Vettel e i primi 4 che fanno letteralmente il vuoto : soltanto le Williams riescono a contenere i distacchi. Negli ultimi giri Raikkonen si avvicina a Vettel e sembra poter insidiare il podio, ma un tamponamento tra Button e Maldonado e un fuoripista di Verstappen costringono la Safety Car  a scendere in pista, vanificando le velleità del finlandese. Alla fine, nonostante la festa, in casa Mercedes c’è spazio anche per le polemiche con Rosberg che attacca Hamilton : “In pista ha rallentato troppo, permettendo a Vettel di restarmi incollato”. Non è tardata la risposta dell’inglese : “Non ho rallentato di proposito, in quel momento stavo pensando alla mia gara e a preservare le gomme. Io al suo posto avrei attaccato, lui non ci ha nemmeno provato”. Hamilton è anche finito sotto accusa per aver innaffiato con lo champagne un’hostess sul podio durante i festeggiamenti; a scagliarsi contro il campione del mondo in particolare è stata Object , un’associazione contro il sessismo, che ha chiesto scuse ufficiali. In casa Ferrari c’è comunque soddisfazione con Vettel che dichiara : “Il podio è un ottimo risultato, abbiamo messo grande pressione alle Mercedes, speriamo nel prossimo GP di avvicinarci ancora di più.” Il team principal Arrivabene : “Non era una pista facile per noi , in Bahrain faremo ancora meglio”. Se la Williams ha limitato i danni (5° Massa , 6° Bottas), è notte fonda per le altre scuderie : male le Red Bull (9°Ricciardo , out al 16° giro Kvyat) malissimo le McLaren (12° Alonso, 14° Button) entrambi doppiate e fuori dalla zona punti.

In classifica piloti allunga Hamilton che ora ha 13 punti di vantaggio su Vettel e 17 su Rosberg, mentre tra i costruttori la Mercedes è adesso a +40 sulla scuderia di Maranello. Da venerdì tutti in Bahrain.

 

Articolo di Giuliano Bartolozzi

GP Cina: Le Mercedes tornano davanti a tuttiultima modifica: 2015-04-16T17:35:42+02:00da sportstation
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *