Lega Pro-Girone C: Il Recap della 30° giornata (1)

IL BENEVENTO BATTE UN COLPO A LAMEZIA TERME E SI RIPRENDE LA VETTA.
JUVE STABIA VINCE CON LA LUPA ROMA ED APPROFITTA DEGLI STOP DI CASERTANA E LECCE. 

Lega Pro
Lega Pro

BENEVENTO:
Dopo lo 0-0 interno con l’Aversa Normanna nel turno infrasettimanale, il Benevento vince di misura contro la Vigor Lamezia grazie al gol del solito Eusepi, salito a quota 17 reti in campionato, e si riprende la testa della classifica a 64 punti
La sconfitta con il Benevento ha interrotto una striscia positiva di 8 risultati utili consecutivi dell Vigor Lamezia (3 vittorie e 5 pareggi).
Per gli stregoni si tratta invece di un ritorno alla vittoria dato che nelle ultime 3 partite aveva ottenuto 2 pareggi ed un’amara sconfitta con la Salernitana.
Continua a migliorare il record di risultati esterni del Benevento che vede la vede perdere in una sola occasione su 15 incontri, proprio con la Salernitana una settimana fa l’unica sconfitta subita lontano dai propri sostenitori.
Prossimo turno cruciale per il proseguimento del campionato che vedrà la squadra di Mister Brini andare a giocare a Caserta.

SALERNITANA:
Salernitana al tappeto e il Benevento ringrazia.
In un match privo di emozioni, il colpo di testa al 94’minuto di Diop fa perdere l’imbattibilità interna alla squadra di Minichini che durava da nove turni. Si tratta di un passo falso che non ci voleva soprattutto dopo le due ottime prestazioni in settimana contro Benevento e Lecce e anche alla luce dei dieci risultati utili consecutivi, l’ultima sconfitta risale alle 20esima giornata 0-1 a Caserta.
Nella prossima giornata l’opportunità di rifarsi capita sul campo del Catanzaro, reduce da una pesante sconfitta subita a Savoia. Detto del big match Caserta-Benevento, che sia la volta buona per un allungo in classifica della squadra granata?

CASERTANA:
Pareggia per 1-1 ad Ischia contro una squadra in crisi d’identità e di risultati, salendo cosi a 55 punti in coabitazione con la Juve Stabia. Fallisce una prova importante che poteva portare la Casertana a -7 dal Benevento e con lo scontro diretto proprio coi giallorossi da giocarsi nel prossimo week end in casa.
Al 59′ minuto vantaggio della squadra di Caserta con un rigore calciato da Cissè, giunto al decimo gol stagionale, a cui fa subito seguito il pareggio tre minuti dopo dell’Ischia Isolaverde col solito Infantino, arrivato a quota cinque reti da gennaio.
Il rendimento esterno sta frenando la squadra di Campilongo che per l’ennesima volta deve accontentarsi di un pareggio: in quindici incontri fuori casa infatti la Casertana ha raccolto cinque vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte subendo di media sempre un gol a partita.

JUVE STABIA e LUPA ROMA:
La Lupa Roma si siede sugli allori e, dopo la vittoria sulla Reggina, arrivano due sconfitte dure da digerire con sei gol al passivo. Dopo i tre gol subiti con la Casertana infatti ne arrivano altri tre da parte della Juve Stabia.
La partita con la Reggina pareva aver ridato ossigeno alla squadra romana ma se si analizzano gli ultimi quindici incontri si denota un chiara difficoltà ad ottenere la vittoria. Solo in tre occasioni infatti sono arrivati i tre punti (contro Cosenza, Barletta e Reggina appunto), per il resto la Lupa ha pareggiato solo in tre occasioni e perso dieci volte. Un ruolino di marcia poco invidiabile.
Dopo il passo falso con il Lecce e il pareggio interno col Cosenza, non poteva cominciare meglio l’avventura di Savini alla guida della Juve Stabia. Le vespe ,dopo il vantaggio realizzato alla mezz’ora da Di Carmine, chiudono la partita nel finale: in un minuto segnano prima Caserta e poi lo stesso Di Carmine. Per il bomber di scuola Fiorentina pare essere la stagione della consacrazione: giunto al 14° gol in stagione, si ritrova ora a soli tre gol di distanza dal capocannoniere Eusepi. Nel prossimo turno trasferta insidiosa sul campo di un Ischia in difficoltà e alla ricerca disperata di punti salvezza.

LECCE:
Due sconfitte in cinque giorni hanno ridimensionato il Lecce ed i sogni dei tifosi giallorossi. Dopo le prime 5 partite in cui aveva ottenuto 4 vittorie ed una sconfitta, Mister Bollini ha dovuto affrontare due brutti ko contro Salernitana e Cosenza. Si tratta della terza sconfitta nelle ultime 4 partite, per giunta la seconda consecutiva in trasferta.
Questo conferma quanto aveva fatto intravedere fin’ oggi il Lecce, ovvero una squadra costruita per fare il salto di categoria ma che, bloccandosi di tanto in tanto non riesce ad ottenere quel salto di qualità in termini di vittorie.
A decidere la gara ci pensa Calderini dopo circa 10 minuti di gioco. Per lui si tratta dell’ottava realizzazione che lo conferma capocannoniere del Cosenza.
Per i lupi della Sila continua il magico momento tra le mura amiche: il Cosenza infatti in casa non perde dalla decima giornata (0-1 contro la Juve Stabia) dopo la quale sono arrivati ben undici risultati utili consecutivi, frutto di sette vittorie e quattro pareggi.

LEGA PRO – GIRONE C – 30^ GIORNATA

ISCHIA CASERTANA 1 – 1
SAVOIA CATANZARO 4 – 1
MELFI MARTINA FRANCA 0 – 0
VIGOR LAMEZIA BENEVENTO 0 – 1
COSENZA LECCE 1 – 0
LUPA ROMA JUVE STABIA 0 – 3
FOGGIA MESSINA 2 – 0
AVERSA NORMANNA REGGINA 0 – 1
BARLETTA PAGANESE 2 – 1
SALERNITANA MATERA  0-1

CLASSIFICA:
Benevento 64
Salernitana 64
Casertana 55
Juve Stabia 55
Matera 53
Lecce 51
Foggia 49 (-1)
Catanzaro 44
Barletta 39
Vigor Lamezia 39
Cosenza 36
Martina 35
Paganese 33
Lupa Roma 33
Melfi 32 (-2)
Savoia 26
Aversa 25
Messina 25
Ischia 24
Reggina 22 (-1)

 

Articolo di Simone Parisi

Lega Pro-Girone C: Il Recap della 30° giornata (1)ultima modifica: 2015-03-18T00:40:18+01:00da sportstation
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *