Lega Pro-Girone C: Il Recap della 30° giornata (2)

Lega Pro
Lega Pro

FOGGIA:
Fa tutto Sarno nel giro di venti minuti. A cavallo tra primo e secondo tempo, il giocatore napoletano, famoso per essere stato preso dal Torino a cifre stratosferiche quand’era ragazzino, firma due gol uno al 32′ minuto del primo tempo ed uno al 48′ minuto del secondo tempo. Con questa doppietta raggiunge quota 9 gol in stagione cosi come il suo compagno di reparto Cavallaro ed è a meno tre da bomber Iemmello, a secco invece in questa giornata.
Continua l’altalena di risultati per i pugliesi che ritrovano la vittoria dopo due pessime sconfitte con Savoia e Catanzaro. Allo stesso tempo bisogna pur dire che in casa il rendimento dei ragazzi di Mister De Zerbi cambia: non perdono infatti da cinque partite, tre vittorie e due pareggi per loro. In classifica il Foggia sale a 49 punti a meno due dal Lecce e a meno quattro dal Matera. Nel prossimo turno trasferta romana contro la Lupa.

MATERA:
La vera sorpresa della giornata è la vittoria del Matera all’Arechi di Salerno.
Per quanto gli ultimi risultati sorridessero ai lucani, nessuno si sarebbe aspettato di fare bottino pieno contro la Salernitana. Dopo un primo tempo terminato a reti inviolate e con poche occasioni, a togliere le castagne dal fuoco per la squadra di Auteri ci ha pensato Diop con un prezioso colpo di testa nei minuti di recupero.
Per il Matera si tratta della quinta vittoria negli ultimi sei incontri, il che ha permesso alla squadra biancazzurra di risalire in classifica ed assestarsi al quinto posto, appena due punti dietro la coppia formata da Juve Stabia e Casertana

REGGINA:
Incredibilmente l’Aversa Normanna , in striscia positiva da cinque turni ( quattro vittorie ed un pareggio), cade in casa contro l’ultima in classifica. Nonostante le straordinarie prestazioni contro Catanzaro, Benevento e Martina Franca, la squadra di Marra perde di misura a causa della rete di Viola , arrivata al 55′ minuto su rigore per un tocco col braccio di Magliocchetti. Per il centrocampista granata si tratta del terzo centro stagionale.
Reggina che torna a vincere lontano Granillo dopo ben 28 giornate. L’ultima vittoria esterna infatti risale al secondo turno in cui ebbe la meglio sulla Paganese per 1-2.
La classifica vede la squadra calabrese sempre in ultima posizione a 22 punti ma ha accorciato il gap con le dirette avversarie: a 24 punti si trova l’Ischia, a 25 l’ Aversa Normanna appunto e il Messina, a 26 il Savoia.

SAVOIA:
Proprio il Savoia riesce ad ottenere una vittoria insperata contro una squadra sicuramente più quotata, il Catanzaro, ottavo in classifica. Scarpa mette a segno una doppietta nei primi 12 minuti di gioco (ottavo° centro in campionato) e fa prendere al match una direzione diversa da quella attesa.
Ad inizio ripresa il Catanzaro accorcia le distanza con Bernando, quarto gol per lui quest’anno, a cui fanno seguito le reti di Riccio e D’Apollonia che negli ultimi cinque minuti mettono la parola fine alla partita. Per quest’ultimi due giocatori si tratta della prima realizzazione stagionale.
Per il Savoia sono tre punti importanti  che le permettono di scavalcare in un sol colpo Ischia, Messina ed Aversa e che ridanno ossigeno ai giocatori di Papagni, i quali nelle ultime 7 uscite hanno raccolto solamente 6 punti sui 21 disponibili.

MELFI:
Sette punti nelle ultime tre partite danno alla formazione gialloverde la possibilità di potersi salvare malgrado la penalizzazione di due punti.
A  Melfi vince la noia ma il pareggio a reti bianche in casa col Martina Franca fa salire la squadra di Bitetto a quota 32 punti e fuori dalla zona playout, con sei lunghezze di vantaggio sulle dirette concorrenti.
Il prossimo turno prevede lo scontro diretto tra Reggina e Melfi. Ci si attende sicuramente una partita tosta e dai toni alti, in cui chi avrà maggior pazienza e tranquillità potrà portare a casa l’intera posta in palio.

MESSINA:
In caduta libera. Dopo una piccola reazione tra la 18esima e la 22esima giornata, il Messina ha ottenuto un pareggio con la Paganese e ben sette sconfitte, di cui sei consecutive, realizzando solo sei gol e subendo la bellezza di diciotto reti. Non certo dei dati incoraggianti per i siciliani.
Continua inoltre la maledizione fuori casa per il Messina che non vince dalla terza partita del girone d’andata, 0-1 nel derby dello Stretto.
Nel prossimo turno match difficile in casa contro il Cosenza, in serie positiva da 5 turni e che arriva dalla bella prova contro il Lecce.

 

Articolo di Simone Parisi

Lega Pro-Girone C: Il Recap della 30° giornata (2)ultima modifica: 2015-03-18T00:32:47+01:00da sportstation
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *