RUGBY: LE FIAMME ORO LOTTANO MA NON BASTA, ROVIGO PASSA 29-34

Photo di Flavia Conforti: www.fiammeororugby.it

È stata una giornata di festa e di sport ieri alla caserma “Stefano Gelsomini” della Polizia di Stato di Ponte Galeria (Roma). Dopo una serie positiva di vittorie, le Fiamme Oro Rugby Roma si sono trovate ad affrontare una delle squadre più temibili, il Rugby Rovigo Delta. In tutto erano presenti poco più di mille spettatori, molti dei quali provenienti dalla città dei Bersaglieri. Ciononostante anche i padroni di casa hanno potuto contare su una discreta quantità di sostenitori.

La partita si scalda fin dal primo minuto. Le Fiamme battono il calcio d’inizio e dopo neanche trenta secondi Cerqua porta la palla ovale oltre la linea di meta. Benetti realizza la trasformazione e firma il 7-0. L’esperienza dei giocatori di Rovigo si mette in mostra e al terzo minuto Bortolussi segna i primi cinque punti della partita a favore della sua formazione. Basson si occupa del calcio piazzato, centra i pali pareggiando così i conti 7-7. In pochi minuti entrambe le squadre rimediano un calcio di punizione, la situazione rimane sempre in equilibrio (10-10). I padroni di casa attaccano in continuazione, Rovigo tiene testa  fino al 27’, quando Barion  sigla la seconda meta. Gli ulteriori due punti sono  a firma di Benetti che consente così di riallungare il divario 17-10. Nell’azione successiva sono ancora le Fiamme  a dettare legge e quando sono proprio a  ridosso della linea di meta perdono palla. I ragazzi di coach Frati ne approfittano, calciano il pallone dall’altro parte del campo e con un lungo contropiede è ancora Bortolussi a mettere a referto la seconda meta personale e di squadra. Il primo tempo si conclude in parità (17-17).

Al rientro in campo le Fiamme subiscono un momento di sbandamento nei primi dieci minuti di gioco. Rovigo segna due mete ad opera di Van Niekerk e Rodriguez, entrambe trasformate da Basson. Tanti punti firmati in poco tempo hanno permesso di accumulare un distacco notevole per 17-31. Con qualche cambio strategico l’allenatore delle Fiamme Oro, Pasquale Presutti, cerca di smuovere la situazione. Infatti, al 62’ arriva la meta da un giocatore entrato dalla panchina, Gianmarco Duca, dopo aver pressato incessantemente la difesa rossoblu (22-31). Indicazione che i giocatori casalinghi vogliono lasciare il segno. Inizia un momento difficile per gli ospiti che rimediano due cartellini gialli, prima a Montauriol e poi a Zanini,  nel giro di pochi minuti. Nonostante tutto, Basson continua a trascinare i suoi con un drop al 71’ (22-34). Il divario è molto ampio e il tempo da giocare sempre meno. I ragazzi della Polizia di Stato si impegnano fino in fondo per salvare almeno la prestazione. Nei minuti finali mostrano ancora tanta energia da vendere e la soddisfazione arriva con la meta tecnica proprio allo scadere del tempo regolamentare.  Canna compie la trasformazione che permette di ottenere il bonus. Il punteggio finale è quindi 22-34 per Rovigo.

Con questa vittoria Rovigo ipoteca così il primo posto in classifica. Le Fiamme Oro sono ancora in corsa per conquistare la quarta posizione, ma si dovrà guardare alle spalle dal San Donà e dal Viadana quando manca una sola giornata alla fine del massimo campionato italiano.

Il Man of the match è stato assegnato al rugbista delle Fiamme Oro Fabio Cocivera. Il premio è stato conferito da Jacques Brunel, allenatore dell’Italrugby, in persona

bt

 

Fiamme Oro Rugby: Barion, De Gaspari (80’ Di Massimo), Anderson, Massaro (cap) (45’ Sapuppo), Bacchetti, Canna, Benetti (53’ Marinaro), Amenta (53’ Duca), Marazzi, Zitelli, Sutto, Cazzola F. (45’ Cazzola A.), Ceglie (66’ Pettinari), Cerqua (53’ Vicerè), Cocivera (53’ Naka)
All. Pasquale Presutti

Rugby Rovigo: Basson, Ngawini, Menon, Van Niekerk, Bortolussi, Rodriguez, Bronzini, De Marchi (70’ Ferro), Lubian, Caffini, Montauriol, Maran (41’ Zanini), Ravalle (32’ Roan), Mahoney (70’ Balboni), Quaglio (45’ Pozzi)
A disposizione non entrati: Riedo, Farolini, Pavanello,
All. Filippo Frati

RUGBY: LE FIAMME ORO LOTTANO MA NON BASTA, ROVIGO PASSA 29-34ultima modifica: 2015-04-27T17:08:51+02:00da sportstation
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *